domenica 25 febbraio 2007

La colonna sonora del mondo Arabo (2) : Bahrain & Egitto

Bahrein:
Il Regno del Bahrain, è un arcipelago del Golfo Persico la cui capitale è Manama. Confina a ovest con l'Arabia Saudita e a sud con il Qatar. L'isola più importante è Bahrein. Fra le altre isole si ricordano Nasan, Hawar, Sitra, Umm e Al Muharraq.
Khaleeji è lo stile musicale folcloristico del golfo persico, eseguito in maniera particolarmente ritmica nel Bahrain. Questo stile e fortemente influenzato dalla musica africana. Uno dei maggiori esponenti del Khaliji Bahrainy è il famoso cantante musicista Kaled el Sheikh.


Khaled el Sheikh:
Abeek
Tayer
Mona omri (solo melodia)
Mona omri



Fidjeri (a volte scritto anche fijri) è un canto eseguito dai pescatori di perle del Golfo Persico (soprattutto nel Bahrain, Kuwait e Qatar) sulle loro imbarcazioni. Il cantante è accompagnato dal coro che contemporaneamente mantiene il ritmo battendo mani e tamburi. Di seguito due brani del cantante del Bahrain Salah Hamad Khalifa.
Salah Hamad Khalifa
Ala hona
El Zenjebar







Egitto:
Egiziani sono la maggior parte dei re e delle regine della musica araba; sono stati i pionieri, ed i rivoluzionari della canzone orientale.
I tre più grandi interpreti della canzone araba classica del secolo scorso sono tutti e tre egiziani, essi ne hanno scritto la storia: Sayed Darwish, chiamato il maestro, autore, poeta e musicista, ne ha riscritto le regole, e riempostato i parametri musicali; Um Kalthum, la più grande artista mediorientale, emozionava talmente il suo pubblico, da doversi interrompere per qualche istante nell'attesa che si calmasse l'euforia degli spettatori, prima di poter ricominciare; Abd el Halim, dalla voce talmente melodiosa da essere soprannominato el Andalib, l'usignolo.

Sayed Darwish
Ana Hawait
Shid el Hezam

Um Kalthum
Inta omri

Abd el Halim
Gana el hawa

Di seguito un'altro stile di musica egiziana, il primo balady pop, rappresentato da Mustafa Qamar, e il secondo balady rappresentato da Hakim.

Mustafa Qamar
Ah min khududu
El leila dob

Hakim
Kulloh yurqos
Essalamu aleku

1 commento:

anna ha detto...

Adoro i pezzi balady, sono belli, emozionanti, allegri e sprigionano un'energia positiva che ti invoglia subito a ballare anche se non se non sei esperto di danza. Ogni volta che li ballo chissà perché piacciono al pubblico ;)